25 dicembre 2015

Fotografia




Nuvole di sogno rarefatto
recidono la luna d'argento,
e il tepore del vento
avvolge l'orizzonte
La luce dorme in piedi
tra stelle azzurre
e rami di cristallo
Nella penombra della mia anima
intravedo la strada mai finita,
mi fermo negli occhi del tempo
e
sobbalzo
quando mi accorgo che
ti penso
come non saprai mai.


                         
                                                 ©*Liolucy



4 commenti:

  1. meravigliosi versi pervasi da una malinconia dolente in un tempo senza tempo dentro al cuore.
    un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie delle tue bellissime parole, Damiano..

      Elimina
  2. bello quello stupore di se stessi, quel pensiero così forte e presente e così solitario però.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. un fermo immagine cosciente di sé..

      Elimina

GRAZIE DELLA VISITA
IL TUO PENSIERO SARA' PUBBLICATO APPENA POSSIBILE