attimiespazi

12 novembre 2019

Retrospettiva













Il fioco lamento
di quella sera
scolpì il vento tiepido
dei tuoi segreti e
proiettò la sua ombra
sulla coscienza
calore e sangue
dei tuoi sogni
Flusso e amnesia
brivido convulso
il tuo desiderio
si lasciò cadere
tra i miei desideri
per rimanere
densa sfumatura
del tuo cuore
nel mio cuore



                                        ©Liolucy

5 novembre 2019

Quando Hai Smesso Di Pensarmi


Quando hai smesso di pensarmi
fuori pioveva forte
e il vento d'inverno annegava
in un naufragio di nuvole
Il cielo aveva abbandonato
l'azzurro che gli dava un senso
e la sua somiglianza segreta
con i tuoi occhi e le tue ciglia
lacerava il mio cuore inesperto
Ricordo con quale intensità ho amato
il tuo sorriso spettinato e ingenuo
che scacciava le mie malinconie
Con quale fascino mi sono persa
fra le impercettibili profondità
dei tuoi sguardi color pastello
Con quale incanto ho scrutato
le tue dissonanze vertiginose
come arcobaleni di prima stagione
Quando hai smesso di pensarmi
ha piovuto forte dentro me e
lunghe giornate pallide e disorientate
hanno intossicato le mie ore
Il tempo o il mio continuo pensarti non
potranno restituirmi ciò che non è più
quella felicità poggiata languidamente
sul castello di sabbia dei nostri attimi
e delle nostre indimenticate follie



                                                                     ©Liolucy


30 ottobre 2019

La Sfida


Più non mi sorprendo se a volte
un cenno o un sorriso
un cruccio o un pianto
un ghigno o un duello
provochino solo indifferenza

Quello che ho da dire
non è nient'altro che una sfida
sferrata per placare quell'ira
che non potrà lavare la ferita senza
aver commesso un'ingiustizia

Una bugiarda verità
mai sarà vinta da una azione
mai consumata poiché da soli
si muore del proprio destino
e delle altrui volgarità

Do sepoltura al sangue sgorgato
che niente e nessuno mi restituirà
mentre la lama non correggerà
il disegno dei miei pensieri
e l'attesa furiosa del canto

E se ancora c'è qualcuno che
sa meravigliarsi o meravigliare
sa piangere o sorridere
sa ascoltare o donare
con intensità si faccia avanti

Perché solo l'Amore potrà fare
giustizia




                                                      ©Liolucy

24 ottobre 2019

Secret Life



scovare il segreto della vita  
nell'essenza del Pensiero e
nella luce del Sentire

il compito



©Liolucy



19 ottobre 2019

Consumata










Questa realtà è una bugia
che attende ciò che non esiste
e ricalca l'illusione della vita con
la carta carbone della finzione
Sono bugia anche queste parole
che scrivo prima di sognare
flutti di sensi incoscienti
nel movimento perduto
del mio amore per te



                                                   ©Liolucy

12 ottobre 2019

Un Giovane Poeta


La poesia è giovane con Stefano Di Ubaldo.
La freschezza e la leggerezza delle sue note delicatamente velate e introspettive, la costante ricerca di modulazioni espressive sempre nuove che possano raccontare il suo incontro con la vita e il motore che l'alimenta, sono le note caratteristiche che mi hanno piacevolmente colpita leggendo 
- Verso Un Forse - 
piccola raccolta tascabile di spazi e forme che si aprono verso un percorso in divenire e che si aggregano a molteplicità di pensieri e contenuti che accompagnano le pagine dei suoi giorni, in perenne viaggio verso una libertà autoriale che possa fotografare e gratificare il suo sguardo emotivo in maniera fluida e condivisa, connessa alle docili luci dei suoi versi che cercano una loro collocazione. 
Vorrei lasciare il mio augurio più sentito a Stefano, perché possa sempre essere sulla strada della  sua poesia, conservando e proteggendo quella grazia e quei colori che abitano in lui e che si fondono con  tutti gli aspetti dell'esistenza, tenendo sempre acceso lo sguardo del suo cuore.   Buon cammino..




 Déjà-Vu

 Portiamo dentro
 polifonie intorno
 e fantasie perdute
 tra dure realtà;
 e le mentite spoglie,
 identità a ritagli,
 caravanserragli
 per culture ipocondriache,
 memorie dionisiache
 di fresca gioventù,
 ricami all'incoscienza,
 richiami all'apparenza,
 profondi sottosuoli
 e occhi da bambino,
 aperti sulle strade
 che fuori percorriamo.

(©Stefano Di Ubaldo - Verso Un Forse - ed. Antipodes ©2018) 





Il Mio Posto

Comprendere una cosa
significa anche escluderla
da un possibile ignoto,
ma pur sempre possibile.

Il mio posto 
è verso un forse.


(©Stefano Di Ubaldo - Verso Un Forse - ed. Antipodes ©2018) 


10 ottobre 2019

Quell'uomo












Aveva un dolore
che non dormiva mai,
folle, altero, dispotico,
prigioniero di demoni
dalle gelide pupille.
Per tentare di purificarlo
scriveva sui muri della notte
con l'inchiostro cupo
e aspro del rimorso.
La gamma mutevole,
caotica e informe
dei suoi pensieri
era tragedia e tomba
della sua anima,
ombra ruvida e crudele
di un uomo decomposto
dal lamento amaro
di un destino di pietra.



                                                   ©Liolucy

5 ottobre 2019

Questo Deserto


questo deserto immenso
che preme sui miei occhi
questo cammino stanco
che non ha più senso
questo ricordo ostinato
che evoca ciò che non è
questo vuoto di ghiaccio
che opprime i miei giorni
questo affanno feroce
che uccide i miei sorrisi
questo addio
dentro una lacrima



                                             ©Liolucy

26 settembre 2019

Perturbazioni Emozionali


Il tempo si rincorreva
per annullarsi e ieri
era ancora domani
nella fissità dei nostri gesti
Eravamo come bambini
in piedi su un'altalena
dove le cose complicate
ci sembravano semplici
Credevamo nelle nostre follie
e dopo aver sognato
le nostre anime
i nostri baci ci sfinirono
Morire in due
non fu vera morte ma
angoscia di abbandonare
ciò che dava senso al nostro
castello di sabbia



                                                      ©Liolucy

22 settembre 2019

Oltre La Siepe

La coscienza del vuoto è
dentro gli occhi di questa notte
con le sue pietre grezze
e il suo senso vacuo
ma non c'è fine all'eco della verità
che si inabissa nel movimento
del nostro eterno sentire
L'inaspettata visione
affiora come traccia rivelata
e si scioglie nel bisbiglio
di nostalgie nascoste
per condurci all'indissolubile
segreto che appartiene
solo a noi



                                                    ©Liolucy

12 settembre 2019

Monologo Sette



                                 . che cos'è l'Amore?

                                 . un dolore necessario

                               



                                                                ©Liolucy

8 settembre 2019

È Strano













Strano questo mio pensarti
quando il fumo offusca il cielo
e i rumori mordono le nuvole
Strano questo mio cercarti
quando l'argento luccica nel vento
e le stelle si rincorrono nei fiumi
Strano questo mio volerti
quando ovunque c'è pianto
e le parole celebrano gli addii
Strano questo mio averti
quando la musica squarcia il petto
e le ombre bagnano le finestre
Questo è il mio viverti quando
il pugnale amaro della solitudine
affonda la sua lama nei miei giorni
e nei tuoi occhi
Amor mio


                                                          
                                                            ©Liolucy


4 settembre 2019

in risposta a Efrem..


Efrem C'.79 04/09/19
Dove sei Attimi, lo sai che senza di te sento la mia mancanza... Potrei fare la pazzia di tornare uno qualunque... Qui mi costringono ad essere un misero esistente... E devo far finta di esistere per accontentare gli esistenti... o i morti viventi... Aaaa la vita... Che tragedia fingere di sorridere alla vita stessa...!!


carissimo, non so dove sono. vivo sempre un po' sospesa tra gli attimi e gli spazi
di queste mie stagioni che si accavallano e scorrono veloci,
senza misura e senza vergogna.
ciò che mi circonda (ciò che ti circonda) vacilla, e appare tra nebbie smarrite,
suoni stridenti e urla isteriche.
sì, vedo anche io volti snervati, fragili, spenti, in perenne conflitto con il cielo,
e il tuo gemito di amarezza è essenza acuta di vita.
le impronte della tua esistenza, che sono già fuoco azzurro che ridesta lo sguardo
e terra che cinge il Pensiero,
lasceranno un alone magnetico cancellando le tue accigliate angosce,
per fare posto all'indomita purezza della musica che è dentro di te.

vorrei dedicarti questa canzone, amico mio..




22 agosto 2019

I Miei Capelli













La tristezza della sera si rovescia sui miei capelli,
e il suono liquido e acquoso della pioggia scompiglia le ciocche
insieme a pensieri assenti e folli, viziati e gracili.
I miei capelli scendono sugli occhi come gli orli scuciti
di un cuore che non si lascia morire
e sbattono sul viso come cordoni di scarpe slacciate che calpestano
nuvole di silenzio e fiele.
La malinconia della fine si intreccia fra i miei capelli, e i colori insani
di catene e sospensioni nebulose vagano
tra refoli di inquietudini ostinate, speranze spezzate e avanzi di stelle.
I miei capelli abbracciano le mie guance e le mie labbra,
elettrici, bizzarri, selvaggi, oceanici, ed ora
li poserò sul gonfio cuscino di piume, dove
sogni e illusioni respirano universi sperduti
e veleggiano verso tenebre infinite.


                                                                                                                           ©Liolucy



15 agosto 2019

Monologo Sei

               
                          . a cosa stai pensando?

                          . alla nostalgia

                          . e...?

                          . la nostalgia ci seduce 
                            là dove finisce il cielo




                                                                                 ©Liolucy


30 luglio 2019

Diario Notturno


Il fragore di un pensiero corrode
il bordo di questa notte acre e pungente
Odo la musica di una festa all'aperto
mentre il frammento di un enigma
sospeso fra le stelle
si schianta contro un'emozione
che trema come
una lacrima segreta
È forse questa l'istantaneità della vita
che entra nel tempo puro
dei sentimenti?
A quest'ora della notte
le immagini dondolano nei miei occhi
e non scorgono la significanza azzurra
della mia presenza
tra cieli remoti e distanti
fatti di ombre, seta e cenere
Si ferma sulla soglia del cuore
un ricordo aguzzo e sciagurato
Sarà fumo grigio che si disperderà
improvvisamente
nel vento del crepuscolo
Non temere nessun giorno
e rassicurati anima mia
anche se
mai ti ho scritto
di una notte simile
perché
mai ti ho scritto
della mia condanna



                                                           ©Liolucy


22 luglio 2019

Il Prato Segreto


                         










Scegli un bel prato trasparente
per abitare le tue capriole
Un prato avido d'amore e
di fanciullezze perdute
Sentirai la brezza cristallina
del tempo
percorrere i tuoi sorrisi
Vedrai il sole caldo
dei tuoi ricordi
camminare sul tuo viso
E l'appassionato cielo blu 
sarà il manto colorato
che scalderà il tuo accaduto.



                                                ©Liolucy

18 luglio 2019

Ebano










In una sera arruffata d'estate
il suo cuore si dilatò
davanti ai cancelli del tempo
Riscoprì le sue origini e
il pensiero nudo
che le aveva evocate
riscrisse l'alfabeto
dei suoi gesti
Per danzare con
i segreti delle ombre
e dare il senso
a un'esistenza
senza senso


                                               ©Liolucy

11 luglio 2019

Cosa Resta

In questa notte di seta bruna
l'aria dolce delle stelle
irrompe sulla riva
come una promessa che carezza
lo sguardo liquido del tempo
Mentre precipito tra i passi di
una luna fragile e ingannevole
l'ombra vellutata del cielo
si sofferma ad ascoltare
un dolore nascosto
che graffia i colori del vento
E nello spazio di un lungo attimo
mi dischiudo al brivido delicato
di un richiamo silenzioso
lasciato cadere
tra le braccia d'argento
di un effimero oblio



                                                                              ©Liolucy

5 luglio 2019

Il Canto Della Notte


Splende
sulla via
il canto della notte
Scavalca i destini
Leviga le anime
Sazia gli sguardi
Flusso e riflusso
che raggiunge
l'orbita
dei miei sensi


                             ©Liolucy

30 giugno 2019

24 giugno 2019

Esercizi dell'Anima










Il dolore che piange puro
ad ogni margine del gesto riflesso
celebra la trasparenza dell'esistenza
e ci contiene
nelle sue semplici mani
per diventare pensiero conquistato
cuore senza parole
sguardo trasmutato
E si rimane stupiti davanti
all'innocente astuzia segreta
della vita
che necessita di noi
per consumarsi
sulla soglia del tempo



                                                    ©Liolucy



20 giugno 2019

Appello

visionario ed emozionale, il teatro dell'anima di Federico Iris Osmo Tinelli prende spunto da un viaggio immaginativo e intuitivo che percorre il suo istinto duplice, per condurre lo spettatore al centro del suo processo creativo, unico e atemporale, che feconda lo sguardo. 
visioni minimali, essenziali, enigmatiche e oniriche accompagnano la corrente artistica di questo regista che si tuffa mirabilmente in un cinema sperimentale, alternativo ed anarchico con rimembranze di surrealismo, cubismo, astrattismo e una spruzzatina di new age. 
per il suo ultimo progetto - THE POLTERGEIST AREA -  chiede sostegno direttamente a chi è interessato al suo talento e al cinema d'autore indipendente,  a chi desidera attivarsi concretamente perché la sua ultima opera venga portata a compimento entro la scadenza ultima del 28 giugno 2019. 
partecipa anche tu alla missione. grazie..





17 giugno 2019

E poi..










sapessi quanto ti ho amato!
ma
forse
anche tu mi hai amata.
sapessi quanto ti amo!
ma
forse
anche tu mi ami.

e mi capita di tremare..



                                                 ©Liolucy

10 giugno 2019

Impronunciato


Tessuto di luce che
fluisce nell'ombra
Ossessione della notte
oltre l'effimero
Tracciato e radiazione
Bruma
Fusione
Nudità


                                  ©Liolucy


25 maggio 2019

Argento


Il volo della pioggia
si insinua nello specchio
e la visione del senso nascosto
appare tra le piume del cuore
Tu sei
sale che cuce le mie ferite
onda che travolge i miei tormenti
cielo che rotola nei miei istanti
Ed io
sono una sciocca
come
questa lacrima d'argento


                                                       ©Liolucy



20 maggio 2019

L'imprevisto


mi perseguita questa luna
consumata dalle nuvole
mentre l'attimo
uccide il tempo


                                                         ©Liolucy


13 maggio 2019

Malombra




"Suonò come se gli ardori delle peccatrici spettrali fossero entrati in lei, più violenti. Alla tentazione dell'amore si fermò, non poté proseguire. Quel foco interno era più forte di lei, la opprimeva, le toglieva il respiro. Chinò la fronte sul leggìo, Pareva che ardesse anche quello. Si alzò in piedi, guardando nel vuoto. La divina musica vibrava ancora nell'aria, le pareva di respirarla, di sentirla nel petto: ne correva uno spasimo voluttuoso per le braccia."  
(Antonio Fogazzaro - Malombra)


10 maggio 2019

Escamotage


mentre la pioggia piange
all'interno della stanza
scolpisco nel vento
 l'eco dei ricordi 
che spettinano il cuore


©Liolucy



2 maggio 2019

Difficile













Vedo volti logori e sguarniti
intorno a me
senza meta
senza espressione
senza sorrisi
Vedo i loro sogni morire
in un bicchiere grigio
e le loro paure
intossicare l'aria
Trovo difficile da sopportare
la vista di questi
volti rinchiusi
nel circolo
di un mondo folle
senza amore


                                         ©Liolucy



27 aprile 2019

Rimpianto

Quando rivide il suo viso 
una misteriosa dolcezza confuse i suoi pensieri
e un'indefinibile nostalgia si accartocciò 
sul rumore di una lacrima nascosta
I suoi passi si mescolarono a pozzanghere grigie
e alla brezza di ricordi d'argento che
spettinarono le morbide ciglia dei suoi sogni
Come un temporale d'agosto
gli scoppiò nell'anima il fragore 
di un azzurro scheggiato di verde 
mentre sentì scorrere nel sangue l'irreparabile 
di avere vissuto senza interruzioni e
con vago tardivo stupore
il vero amore 

                                                        
                                                                     ©Liolucy


11 aprile 2019

Dissoluzione


La dissoluzione del pensiero
leviga le ore
e oltre tempo
bevo l'ombra della notte
Un sogno più reale
della vita stessa respira
lontananze nebulose
che scivolano via
come pioggia sulle piume
Mentre ascolto il canto
del poeta perduto
un lamento striscia sotto
il cerchio dell'illusione
Cardine d'assenza
Fluido
Stasi e oblio
Vaghezza



                                 ©Liolucy


9 aprile 2019

Monologo Cinque



. che cos'è la follia?

. follia è sperimentare la vita
nella sua immediatezza "irrazionale"
e creatrice



©Liolucy


26 marzo 2019

Improvvisamente









Sull'orlo dell'orizzonte segreto
raccolgo le vesti del vento
e ritaglio i miei sogni
con il filo di riflessi velati
che evocano immagini di cristallo
e silenzi lunari
La superficie di un attimo
riempie l'infinità dello sguardo
che sorride dolcemente alle nuvole
e si incammina per raggiungerti
tra i rami del tempo e
le onde dello spazio
Per amarti
come non è stato mai



                                                   ©Liolucy


12 marzo 2019

Appunti













. Questa realtà è un inganno che precipita /
nell'acqua incosciente di un sogno obliquo


. Sei stato tutto e niente / ricchezza e miseria /
estasi e indifferenza  / piacere e tormento /
Amore


. Mi consuma vaneggiare e ridefinire /
mescolanze che si contraddicono allo specchio /
si necessitano nella lontananza /
si cercano nel riverbero di un'illusione


. Catarsi e oblio /
ombre e polvere /
Noi  


                                                                           ©Liolucy