1 febbraio 2015

Cronache

Quel giorno nel tuo apparire così fugace e pieno di ombre mi depredasti il cuore  ed io, nel mio modo così sentimentale di averti, amai tutto di Te.
Ammalati di passione, complici e bramosi, sciogliemmo come ghiaccio i nostri sensi per navigarli oltre i moti dell'anima.
Sazi ed ubriachi spiaggiammo nella realtà dove abitano le finzioni e i déjà-vu per scrutare il nostro domani:
fu lì che, afflitti, prendemmo il cammino della guarigione, mentendo a noi stessi, accettando l'infermità delle emozioni e consolandoci nella confessione dei ricordi più dolci.
Ora tutto è immobile, ora tutto tace sotto la coltre della sottile malinconia, 
in attesa di un qualcosa che non avverrà mai.

©*Liolucy


immagine web
.........................................................................................................................................................................................

un altro attimo un altro spazio  → DEI MIEI MOMENTI CHE NON SAI

4 commenti:

  1. ha la crudezza e la dolcezza di un morso, necessario

    RispondiElimina
    Risposte
    1. le tue parole sono sempre belle e vere
      grazie infinite, Max ..

      Elimina
  2. Amare è soprattutto anche questo
    Grazie Lucy
    Baci
    Mistral

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è sempre un piacere quando mi lasci la tua impronta
      grazie a te, Mistral

      Elimina

GRAZIE DELLA VISITA
IL TUO PENSIERO VERRA' PUBBLICATO APPENA POSSIBILE