8 febbraio 2014

Notturno



Il vento si è placato.
I ritagli dei miei sogni
riflessi nel velo del silenzio
invocano i colori dell'anima.
Nel cielo brunito
la pallida luna si mostra
dietro le fronde dell'acacia
e le mie labbra trepidanti
pronunciano il tuo nome.



(*Liolucy)



5 commenti:

  1. Ti scopro solo ora...una bella scoperta direi...i tuoi versi mi catturano e mi portano li, tra le immagini che evocano e tra le emozioni che fai rivivere...complimenti! Un abbraccio

    RispondiElimina
  2. Ps spero non ti dispiaccia se ti ho messo nel mio blogroll...così non mi perdo le prossime poesie...

    RispondiElimina
  3. tanta delicatezza, come si addice ad un notturno

    RispondiElimina

GRAZIE DELLA VISITA
IL TUO PENSIERO SARA' PUBBLICATO APPENA POSSIBILE