8 giugno 2017

Notte Nella Notte













eccola!
la notte è arrivata anche questa notte.
segretamente si inabissa nel ventre della sua oscurità
trascinando con sé i vapori indispettiti del giorno,
travolgendo i sogni sognati e perduti del cielo,
allagando le nebbie alcolizzate dei pensieri,
offuscando ogni cosa ed ogni tempo.
allunga veloce la sua ombra su ogni dove,
scivola guardinga e sprezzante,
furiosa, incaponita, altera;
e senza vergogna
si infiltra nei tentacoli azzurri del cuore,
cavalca impetuosa il vento acido delle vene,
deframmenta le trasparenze indefinite...
poi, tutto ad un tratto, come rapita,
si sofferma sul giglio disalberato dei respiri,
e rimane lì, sospesa fra gli uragani dei silenzi,
sbigottita,
ad ascoltar se stessa in se stessa.
si mescola, si perde, si ritrova e torna a perdersi
fino ad annegare nelle proprie ali,
mentre l'onda intarsiata della sua solitudine s'infrange
su un singhiozzo traslucido che annuncia
l'urlo strangolato della sua lunga notte nella notte.



          
                      ©*Liolucy



2 commenti:

  1. la notte come metafora della parte più oscura di sé, forse, quella sconosciuta per gran parte, quella dalla quale usciamo meravigliati ogni volta che fa giorno.

    RispondiElimina

GRAZIE DELLA VISITA
IL TUO PENSIERO VERRA' PUBBLICATO APPENA POSSIBILE