29 agosto 2016

Il Respiro dell'Infinito














mi è capitato di ascoltare il “suono” dello Spazio Profondo
registrato con speciali strumenti dagli astronauti della NASA.
ebbene, ascoltare il Respiro dell’Infinito mi ha molto impressionata.
non è stato confortante per certi versi ma, altresì,
mi ha regalato anche una fantastica sensazione di "pienezza"
sapere di farne parte;
sensazione accolta nel fugace attimo vissuto in quel preciso istante.

una sensazione rimasta indelebilmente incastonata nella mia mente.
apparteniamo tutti alla materia visibile e non visibile,
ma ce ne dimentichiamo continuamente, concentrati come siamo
alla ricerca di noi stessi in noi stessi o concentrati
nelle nostre piccolissime faccende quotidiane o di altra natura.
e, forse, è giusto che sia così.
percepire un senso di smarrimento e quel senso di Solitudine Cosmica
che mi pare pesare sulle mie spalle e sulle spalle
delle anime che incontro nel mio cammino è forse rendermi conto
di far parte, insieme agli altri, di quell’Infinito Inconoscibile
che respira e al quale vogliamo dare un nome o una figura simbolica.
penso che il dio che reputiamo essere dentro di noi venga dimenticato

nel momento in cui la consapevolezza dell’appartenenza
alla materia conosciuta e sconosciuta, 

visibile e invisibile, venga meno.
nell'attimo in cui ho sentito il respiro dell'Universo 

ho concluso che            
siamo granelli di polvere di stelle..   


                                                                                       


                                       ©*Liolucy



6 commenti:

  1. ci si avvicina a questo scritto, con lo stessa meraviglia di fronte a un cielo stellato, in una limpida notte estiva

    RispondiElimina
  2. Siamo l'infinito proiettato nell'infinito

    RispondiElimina
  3. Martina Pieri27/02/18, 01:50

    stanza delle riflessioni. Il mio lavoro mi da occasione più volte all'anno di vedere il cielo stellato, lo stupore e la domanda è sempre quella chi a creato tutto ciò. Mi piacerebbe che tutti si facessero questa domanda ognuno col suo credo senza necessariamente trovare la risposta.La nostra bella terra la guardo con gli occhi degli astronauti che percorrendo più volte al giorno l'orbita terrestre possono ammirare uno spettacolo unico, tante emozioni stupore ma anche rammarico nel vedere nuvole di polvere. Lucy ho un last minute e vorrei venissi anche tu, son certa non mancherai facciamo un bel giro intorno alla terra, anche di più e ammirare il nostro amato pianeta e le meraviglie che ha costruito l'uomo, la lacrima è d'obbligo. Fern Corsten Gouryella Anahera.Domani 28 febbraio 10.30 si parteeee!!!!! si volaaaa!!!!!

    RispondiElimina
  4. Martina Pieri27/02/18, 14:22

    Ti chiedo scusa da subito ma quando ho visto che hai accettato di fare questo viaggio con me sono scoppiata in lacrime, non sapendo filmare e fare qualsiasi cosa col pc, ho demandato a questo video. La natura è bellezza, volevo trasmetterti tutta la mia gioia di vivere anche se sono un pò old.Ti ringrazio per l'accettazione, una contadina un pò crazy a cui piace tanto la musica e la poesia di Lucy e quel mattacchione di Riccardo nel senso più buono possibile e anche dedicare canzoni. Questa è musica trance mi fà sognare. Dedico a te queste parole.Non hai bisogno di scrivere un messaggio sei stupenda cosi come ti ho conosciuto nelle tue poesie. Ciao! Lucy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Martina,
      le tue parole sono espressione di vitalità e coscienza del tuo esistere nell'esistere.
      grazie della dedica, l'ho apprezzata molto.
      il particolare filmato in cui appare la scritta sul satellite che
      afferma la rilevazione della sequenza di Fibonacci mi ha catapultata immediatamente nella fascinazione che ho sempre subito per questa successione matematica, che è il linguaggio della natura che si esprime nella spirale aurea.
      linko il video ufficiale, così ce lo riguardiamo una seconda volta insieme.
      basterà cliccare sul titolo che scriverò di seguito

      Gouryella - Anahera


      Elimina
  5. Martina Pieri27/02/18, 22:03

    Lucy è stato un viaggio emozionante,non avevo mai preso l'aereo ma qui siamo andate oltre l'aereo. Che colori la nostra terra e poi giù in fondo al mare, quel cavalluccio marino e tutto il nostro ecosistema in sequenza e poi cose mai viste le piramidi i dolmen, l'isola di pasqua, il colosseo la grande mela. Un viaggio che ti dà energia e vitalità che noi Lucy trasformiamo in virus per contagiare tutti. Ciao! Lucy

    RispondiElimina

GRAZIE DELLA VISITA
IL TUO PENSIERO SARA' PUBBLICATO APPENA POSSIBILE