19 maggio 2016

Vuotoscuro













Lo sguardo vago e molle
della grigia disillusione si distese
ai margini di un tempo sgualcito
e l'ombra scarnificata della tristezza
si posò su pensieri acquosi e acri
Il lamento oscuro della solitudine
si trasformò in graffio insulso
in dolore mendicante
in sillaba afona
Cenere e prigionia
Naufragio e desolazione
Indefinito pianto
In una stanza buia.



                                                     ©*Liolucy


6 commenti:

  1. Molto bella i miei complimenti
    Maurizio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Maurizio, per il tempo che dedichi alla lettura di queste mie stanze..

      Elimina
  2. Sei brava Lucy! un forte abbraccio, Beppe

    RispondiElimina
    Risposte
    1. un abbraccio di sole a te, mio gentilissimo Beppe..

      Elimina
  3. l'ombra della tristezza puoi vincerla con la tua luce

    RispondiElimina
    Risposte
    1. metti la mano destra sulla spalla sinistra.
      metti la mano sinistra sulla spalla destra.
      ecco, Max, ti sto abbracciando.
      grazie..

      Elimina

GRAZIE DELLA VISITA
IL TUO PENSIERO VERRA' PUBBLICATO APPENA POSSIBILE