29 marzo 2016

Silenzio Spento










Il silenzio spento di questa  notte
ristagna nelle mie cicatrici insane
e richiama assenze interminabili
al di là del niente
I suoi passi confusi
vuoti di immagini senza riposo
calpestano l'assurdo vociare
di ricordi sommersi
nelle illusioni cerebrali
La sua eco cade nel tempo
si allontana dalle ombre e
raggiunge il labirinto dei sogni dispersi
per scardinare quel dove che non ho mai
vissuto,
febbre della mia realtà.

  

                                              ©*Liolucy


4 commenti:

  1. Ciao, il silenzio porta con se molti pensieri,credo che nulla gridi piu' forte del silenzio, mi piace molto questo tuo scritto...Mi chiamo Silvia,e saro' lieta di seguirti .... A presto e se vorrai passa a trovarmi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. benvenuta nelle mie piccole stanze,
      e grazie del tuo invito..

      Elimina
  2. quel...febbre della mia realtà, è come spezzasse il sogno, la percezione. C'è un mondo parallelo al vivere, il vissuto, e ce lo portiamo dentro in tutte le sue sfumature.

    Un abbraccio Lu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Preziosissimo Max,
      mi piace immensamente il tuo "leggermi"..

      Elimina

GRAZIE DELLA VISITA
IL TUO PENSIERO VERRA' PUBBLICATO APPENA POSSIBILE