24 ottobre 2014

Dove



            Vorrei  averti  qui 
                 per  spogliarmi  della  pesante
                 veste  dell'attesa.
                 Senza  timore  ti  mostrerei
                 la  mia  anima  nuda
                 per  condurti  dove
                 i  segreti
                 non  hanno  bisogno  
                 di  esistere.



 ©*Liolucy
dipinto di Gabriel Picart  

7 commenti:

  1. fortunato il destinatario del commento

    RispondiElimina
  2. Bellissima, Lucy, mi piace da morire! Il più delle volte sei bravissima, ma qui ti sei superata, dicendo tutto, oltre il significato di cui hai scritto, per abbracciare un concetto più ampio e totale. In amore non vi sono limiti, nell'intimità spirituale ed anche fiscica che lui sa offrire.

    RispondiElimina
  3. Complimenti, Lucy, davvero splendida!

    RispondiElimina
  4. Quel tipo di veste può essere pesantissima, soffocante, claustrofobica. Specialmente se si fa strada la paura che rimarrà un'attesa inutile.
    I tuoi versi, invece, sono sempre e comunque una boccata d'ossigeno.
    Erre

    RispondiElimina
  5. Ma a volte, quella veste, assume un ruolo bellissimo: quello dei sogni
    Brava, gradita molto
    Mistral

    RispondiElimina
  6. Tu sai proiettare dove i sogni esistono... ancora

    RispondiElimina

GRAZIE DELLA VISITA
IL TUO PENSIERO SARA' PUBBLICATO APPENA POSSIBILE