20 febbraio 2014

Annotazioni Improvvise


*
Tempo fa, osservando una persona di mia conoscenza mi chiedevo a quale porta avesse bussato per riuscire ad ottenere tanto dalla vita. Sembrava avere davvero tutto.
Poi, guardandolo meglio, mi sono resa conto che era solo futile apparenza, solo una messa in atto su un palcoscenico di cartone: dietro le quinte una mortificante povertà albergava nel suo animo, poiché non sapeva cos'era l'amore.
Oh, non conoscere l'amore è il più grande castigo che possa ricevere un uomo ...
tutto il resto è solo vuoto materialismo.

©*Liolucy

foto by Victor Zastolskiy
..........................................................................................................................................................................................

un altro attimo un altro spazio  → LA NOTTE NEL CUORE

3 commenti:

  1. Condivido in tutto e per tutto. Molti di noi danno di sé immagini apparenti e non veritiere. Poi conosci la persona più a fondo e ti accorgi del suo vero.

    Cesare

    RispondiElimina
  2. sono sostanzialmente d'accordo con la tua riflessione

    RispondiElimina
  3. "La vera perfezione dell'uomo non consiste in ciò che l'uomo ha
    ma in ciò che l'uomo è"
    (Oscar Wilde)

    RispondiElimina

GRAZIE DELLA VISITA
IL TUO PENSIERO VERRA' PUBBLICATO APPENA POSSIBILE